Da sindaco a ministro

0
267

ARRIVATI IN REDAZIONE

a cura di ANTONIO COMERCI

Aldo Aniasi (1921 – 2005) è stato partigiano, sindaco, deputato e ministro. Il libro riporta
discorsi e interventi nella prima parte da Palazzo Marino, sede del comune di Milano,
dove Aniasi ha cominciato da consigliere comunale dal 1951, per poi diventare
assessore e quindi sindaco dal 1967 al 1976.
La seconda parte del libro è “romana”, da deputato e ministro prima della sanità e degli
affari regionali dopo.
Gli anni di Milano videro Aniasi occuparsi a lungo di periferie e di miglioramento delle
condizioni di vita dei suoi concittadini, sia nelle vesti di consigliere comunale, sia quale
assessore e poi, a partire dal 1967, da sindaco.
Fu a Milano che capì l’importanza di legare l’azione politica a un ampio
processo di indagine conoscitiva da condurre sul campo. Questo metodo di lavoro,
lo introdusse anche quando, dal 1976 finita l’esperienza milanese, eletto
alla Camera dei Deputati comincia la fase romana.
Chiamato a guidare il Ministero della Sanità dal 1981, si misurò con una sfida
non da poco: rendere operativo il Servizio Sanitario Nazionale.
Insomma, quello che presentiamo è un libro per ricordare, nel centenario della
nascita, una figura importante del socialismo riformista in Italia. L’antologia
104 Antonio Comerci
ragionata di alcuni documenti significativi della vasta produzione di Aniasi è
stata condotta e curata da Jacopo Perazzoli. Assegnista di ricerca all’Università
di Bergamo, si occupa della storia del Movimento Socialista nel Novecento.
Jacopo Perazzoli (a cura di) “Aldo Aniasi, la tela del riformista” Biblion Edizioni,
Milano 2020

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui