L’anarchico e l’azionista

0
208

ARRIVATI IN REDAZIONE

a cura di ANTONIO COMERCI

Il libro riprende il dibattito tra Camillo Berneri e Carlo Rosselli, intellettuali che militeranno
fianco a fianco durante la Guerra civile spagnola per poi allontanarsi. Nell’introduzione
il libro presenta l’attività dei due pensatori e per la prima volta in maniera
unitaria, una raccolta dei loro scritti apparsi sulle pubblicazioni dell’epoca. Il tema
è la necessità del superamento dello Stato come istituzione a favore di piccole comunità
in grado di connettersi l’un l’altra per la costruzione di un socialismo basato sulla
dignità dell’individuo e su una libertà condizionata solo allo sviluppo umano.
Camillo Berneri è stato filosofo e scrittore anarchico. Militante antifascista, costretto
a emigrare in Francia nel 1926, partecipò attivamente alla Guerra civile spagnola
pubblicando il periodico “Guerra di classe”. Fu assassinato dagli stalinisti durante i disordini del maggio ’37 a Barcellona. Carlo Rosselli, giornalista e storico, anch’egli antifascista della prima ora, teorizzò il socialismo riformista e non marxista. Nel 1929 fondò il movimento Giustizia e Libertà in Francia, dove trovò la morte con il fratello Nello, per mano di sicari fascisti il 9 giugno ’37, un mese dopo Bernieri.

Il saggio introduttivo della raccolta “Anarchici e giellisti fra due guerre: avversari
un poco cugini” è di Enzo Di Brango, curatore del libro, romanziere e saggista,
collabora con l’edizione italiana di “Le Monde diplomatique”.
La presentazione è di Roberto Carocci – professore di Storia contemporanea
all’Università di Roma Tre – alla quale ha dato un titolo attraente “Il socialismo
irriverente”. Tra le pubblicazioni più recenti di Carocci: La Repubblica Romana
(Odradek, 2017) e la curatela, con Bertolucci e Gentili, di “Errico Malatesta.
Un anarchico nella Roma liberale e fascista” (Bfs, 2018).

Camillo Berneri – Carlo Rosselli “Contro lo Stato – Articoli (1935-36)”, a cura
di Enzo Di Brango prefazione di Roberto Carocci, Nova Delphi, Roma 2021

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui