La versione di Lussu

0
38

LIBRI ARRIVATI IN REDAZIONE
di Antonio Comerci

La versione di Lussu
Il libro è il racconto dell’azione svolta da Lussu all’estero dopo l’invasione tedesca della Francia nel 1940 e dell’ingresso in guerra dell’Italia, fino alla caduta del fascismo nel luglio 1943. Emilio Lussu è stato, nella Prima guerra mondiale un ufficiale della Brigata Sassari, popolare fra i commilitoni tanto da essere eletto due volte al parlamento
italiano, nella lista del Partito Sardo d’Azione.
A Londra nella primavera del 1942, Lussu voleva convincere il governo inglese ad appoggiare un’insurrezione antifascista in Sardegna, quale esempio per altre guerriglie partigiane in Italia.
Aveva convinto alcuni membri del governo, ma non Churchill. Naturalmente questo è un episodio fra quelli di “Diplomazia clandestina”, raccontati da Lussu con la passione e
le doti di coraggioso combattente e di grande scrittore: Un anno sull’altopiano
e Marcia su Roma e dintorni, sono due veri e propri capolavori della letteratura
italiana.
Dopo Londra, Lussu ritorna in modo avventuroso nella Francia ancora occupata
dai nazisti e a Lione il 3 marzo 1943 firma per Giustizia e Libertà, con socialisti
e comunisti, un documento per la formazione di un comitato per la lotta
unitaria contro il regime fascista e per il ristabilimento delle libertà e della democrazia.
Il libro finisce con l’arrivo di Lussu a Ventimiglia, il 13 agosto 1943.
«Confidiamo che la ripubblicazione di questo libro – scrive Valdo Spini nella
prefazione al libro – possa interessare ai giovani e concorrere a dare loro le informazioni
e la formazione necessaria sulle vicende di questo Paese».

Emilio Lussu, Diplomazia clandestina, Reggio Emilia, Thedotcompany, 2021.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui