“Cercatore d’amicizia – Carteggi di Raffaello Ramat”

0
115

Presentazione del volume a Pavia

Mercoledì 23 ottobre 2013 alle ore 16.30, presso il Collegio Ghislieri di Pavia (Aula Goldoniana), presentazione del volume Cercatore d’amicizia – Carteggi di Raffaello Ramat (Polistampa, 2013)

“I tempi belli passano – i tempi di quando non costa fatica esser d’accordo nel pensiero e nell’azione – e vengono i dubbi a grappoli”.

Dubbio, perplessità, paura. Ma anche speranza, senso di comunione e la certezza di essere dalla parte giusta. Queste e altre emozioni sono racchiuse nel carteggio di Raffello Ramat (1905-1967), critico letterario e partigiano, fondatore della rivista antifascista Argomenti, a cui collaborarono tra gli altri Ranuccio Bianchi Bandinelli, Piero Calamandrei, Eugenio Montale.

Conservato presso la Biblioteca Nazionale Centrale di Firenze e pubblicato da Polistampa, a cura di Palmira Panedigrano, il carteggio privato di Ramat consente di ricomporre la corrispondenza con alcuni personaggi di rilievo del panorama politico e culturale italiano degli anni ’30, ’40 e ’50, addentrandosi nella storia personale del grande uomo di cultura e di impegno civile, quale è stato Ramat.

La scelta di privilegiare, tra i molti corrispondenti, Luigi Russo (1892-1961), Angelo Barile (1888-1967), Mario Delle Piane (1914-1989) e Tommaso Fiore (1884-1973), è motivata, scrive la curatrice, “dall’intenzione di fornire un quadro che rappresenti con sufficiente completezza la gamma degli interessi che nella vita di Ramat hanno il maggior peso: la poesia, la critica, la militanza politica e, valore costante, l’amicizia”.

Introdurrà Ernesto Bettinelli, professore di Diritto Costituzionale presso l’Università degli studi di Pavia. Interverranno Giovanni De Luna, storico, docente di Storia Contemporanea presso l’Università di Torino; Clelia Martignoni, docente di Letteratura italiana presso l’Università di Pavia, e Valdo Spini, politico e scrittore.

Saranno presenti i figli di Raffaello Ramat, Silvio e Paolo Ramat.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui